Alatri – Col primo raggio del solstizio d’Estate la festa del Natale della città e anche, un po’, del mondo (video)

L’alba è ancora più suggestiva in un luogo mitico com’è l’Acropoli d’Alatri. In tanti ad attendere il primo raggio, quello che colpendo una pietra ha deciso la nascita della città, secondo il mistero del popolo di allora, quello capace di costruire le mura megalitiche più maestose, tra le più celebri al mondo.

Questa mattina si è ripetuta la celebrazione del Natale di Alatri, un genetliaco del quale non si conosce l’anno ma il giorno sì, quello del solstizio appunto. L’attesa del sorgere del sole, un attimo commovente ed eterno per chi avverte il respiro millenario della sua identità. Un momento che attrae, però, non solo i cittadini di Alatri ma anche studiosi, appassionati di archeologia astronomica e umani qualsiasi provenienti da un altrove. Tutti a guardare ad Est, che si rinnovi il miracolo del sorgere del sole che è un po’ come quello della vita. Unisce tutti e rende cittadini antichi del mondo.

Dario Facci

Giornalista, fotoreporter e videomaker. Suoi articoli sui quotidiani: L’Unità, La Repubblica, sui mensili Lo Stato delle Cose, Qui Magazine, Numero Zero, To Be, O. Ha lavorato presso le redazioni di RadioTeleMagia, RTM Televisione, TVN Televisione; ha condotto una trasmissione presso RadioDay. Ha diretto entrambi i quotidiani frusinati Ciociaria Oggi e La Provincia Quotidiano; coordinatore dell’edizione provinciale del quotidiano L’Opinione diretto da Arturo Diaconale; direttore del bimestrale di cucina professionale Accademia del Buongustaio; direttore del mensile Perté, del settimanale Perté Week e del quotidiano online Perté Online. Suoi articoli appaiono su TG24.info, sul quotidiano online TuNews24.it e sul settimanale cartaceo Tu News. È autore dei blog dariofacci.it e lacucinadellazio.com. Sue fotografie sono state pubblicate da giornali italiani ed esteri.